domenica 16 febbraio 2014

Monuments Men!

IT: Ieri sera sono stata al cinema a vedere The Monuments Men, il nuovo film di George Clooney.



Il cast è straordinario, si annoverano nomi quali: George Clooney, Cate Blachett, Matt Damon, Jean Dujardin e Bill Murray.
La trama parla di un gruppo di esperti d'arte e soldati, i Monuments Man, i quali partono per l'europa alla ricerca delle opere d'arte saccheggiate da Hitler durante la seconda guerra mondiale.
Il film è davvero piacevole. Girato bene, simpatico, ma allo stesso tempo spunto per molte riflessioni.
D'ora in poi, inoltre, voglio divertirmi e dare un voto al film, come fanno i migliori critici..hihihi...percui il mio voto per questo film è....rullo di tamburi....7-, perchè è carino, ma mi aspettavo forse un tantino di più!
Ciò non toglie che il soggeto del film  mi abbia suscitato  in me molta curiosità.
Così navigando ho letto diverse cose interessanti.

Innanzitutto il film è tratto da una storia vera, che è stata raccontata in un libro.


Questo libro racconta la pazzia di Hitler e il coraggio di questi Uomini, circa 350 soldati/esperti d'arte.

 












Il testo è di un filantropo americano, Robert M. Edsel,  a cui va il merito d’aver salvato dall’oblio il lavoro dei “Monuments men” creando nel 2007 la Monuments Men Foundation.
La passione di Edsel per la storia degli uomini monumento nasce nel 1996 quando si stabilisce con la famiglia a Firenze. Allora – racconta – guardando Ponte Vecchio, si chiede come le opere d’arte abbiano potuto salvarsi dalla guerra e dalla devastazione. Cerca una risposta e per ottenerla impiegherà anni di ricerche, condotte su entrambi i lati dell’Atlantico. Edsel entra anche in contatto con 17 ufficiali che erano appartenuti a questa unità speciale, attraverso i qualsi riuscirà a risalire alle dinamiche della storia.
Tralasciando il fatto, non poco importante, che la seconda guerra mondiale sia una delle più grande tragedie dell'umanità e che abbia rubato la vita a più di 72 milioni di persone, questa guerra ha portato via tanta cultura e tante opere d'arte.
Da Michelangelo a Da Vinci, da Picasso a Vermeer, Hitler decise di saccheggiare tutte le opere d'arte che incontrava, conoscnedo bene l'importanza che avevano per tutta l'umanita.
Va, secondo me premesso per capire meglio, che Hitler fu un pittore ed un appasionato d'arte e prima di divenire il carnefice di intere popolazioni, girovagò a Vienna nella speranza di diventare un artista conclamato. ( e lascitemelo dire...ma Magari!!!almeno non avrebbe fatto ciò che ha fatto).
Ed è per questo motivo che Hitler, voleva edificare a Linz, in Austria, la più grande esposizione permanente d’arte dell’universo, tanto che commissionò al suo architetto Albert Speer il plastico del progetto e se lo portò nel suo bunker a Berlino.
Infatti mentre la guerra andava finendo questo gruppo di esperti d'arte /soldati sbarcò in Europa.
Inizialmente nel ’43 la missione degli uomini monumento era quella di limitare i danni durante i combattimenti, ma col procedere della guerra cominciarono a rintracciare le opere saccheggiate, spesso nascoste nelle miniere tedesche.












A volte trovate in treni, tra cui il più importante fu un treno speciale con 25 vagoni che trasportò in Germania più di 4.000 oggetti dalla collezione Rothschild, Selgimann e Wildenstein.
Altre volte nascosti in luoghi incredibili (castelli inaccessibili sulle Alpi o la miniera di Bernterode in Turingia, cinquecento metri sotto terra), c’erano decine di migliaia dei più importanti capolavori dell’umanità, incluse opere di Leonardo, Vermeer, Rembrandt, Picasso, Michelangelo e Donatello.
Gli uomini monumento trovarono in tutti questi luoghi milioni di opere, ma, purtroppo, quando il Führer capì di aver perso la guerra, lanciò l’Operazione Nerone, che prevedeva tra l’altro di distruggere con gli esplosivi i tesori confiscati.
 Il loro lavoro dei monuments men continuò fino al 1951. Edsel sostiene che hanno restituito più di cinque milioni di oggetti rubati, tra libri, disegni, sculture, oggetti sacri e dipinti, come l’astronomo di Vermeer, dipinto ambitissimo da Hitler; e poi La ronda di notte di Rembrandt, che si trovava in una grotta scavata nel XVII secolo dagli olandesi durante un’altra guerra; la già Dama con l’Ermellino, rubata dal tedesco che fu governatore generale della Polonia, Hans Frank; e ancora la Madonna di Michelangelo, rubata dalla cattedrale di Bruges.




















Nonostante il lavoro mirabile, che hanno effettuato questi uomini di coraggio, molto opere sono andate perse, altre bruciate o fatte esplodere, altre sono ancora in fase di ritrovamente. Tanto che un articolo di Repubblica dell'11 Dicembre 2014 recita così:
"BERLINO - Altre 60 opere d'arte sono state trovate nella casa di Salisburgo di Cornelius Gurlitt, l'81enne che aveva tenuto nascosti a Monaco oltre 1500 capolavori razziati all'epoca del nazionalsocialismo. Tra le nuove tele scoperte figurerebbero anche un Picasso, dei Monet e dei Renoir."

Anche in Italia vi fu un uomo che dedicò 5 anni della sua vita, dal 1939 al 1944, alla custodia e alla protezione di molte opere italiane, dal Tinotoretto a Piero della Francesca, da Mantegna a Raffaello.
Il suo nome è Pasquale Rotondi, storico d'arte italiano, che salvò circa 10000 opere italiane dalla distruzione e dal saccheggio delle truppe naziste. Questa Operazione venne chiamata Operazione salvataggio.

Spero che questo articolo vi abbia incuriosito e appassionato!

                                                                                                                                                                  


EN: Last Night I went to the cinema and I saw The Monuments Men, the new film of George Clooney.
The cast is extraordinary, it includes big names such as George Clooney, Cate Blanchett, Matt Damon, Jean Dujardin and Bill Murray.
The plot is about a group of art experts and soldiers, the Monument Men, who leaves to Europe in search of works of art stollen by Hitler during the World War Two.
The film is very nice. Shot well, funny, but at the same time it inspires many reflections.
From now on I want to give a mark to all moviess I will watch, how the best crtics do..hihi..so my vote for this film is...drum roll...7-, because is nice, but I would not define it the film of the year.
Nevertheless the plot i very interesting and I decide to search different infomation about it.
Firstly, the film is based on a true story that was told in a book: " Monuments Men: allied heroes, nazi thieves and greatest treasure hunt in history"
This book is about the madness oh Hitler and the courage of these men, 350 soldiers.
The text was written by an American philanthropist, Robert Edsel, who has the merit of having rescued from oblivion the work oh the Monuments Men and he has created The Monuments Men foundation in 2007.
One day, walking around the city, edsel noticed that so many arts work were unbroken despite the WWII and he wondered how tit could be possible. So he started the research and he founded 7 soldiers of the unit and he discovered a lot of news.
 The WWII is one of the greatest tragedies of mankind and that it stol not only 72 milion of lives, but also a udge quantity of works of art.
From Michelangelo to Da Vinci, from Picasso to Vermeer, Hitler decided to sack all the works of art he met, knowing well the importance of culture.
It is important to know, that Hitler was a painter an before becoming the killer of entire populations, he wondered in Vienna in the hope of becoming a famous artist.
It is for this reason that Hitler want to build the biggest museum of the world.
In fact, while the war was about to end this group of art saviours landed in Europe.
Initially in 1943, the mission of the monuments men was to limit the damage of arts work during the fighting, but with the progress of the war brgan to trace the looted works, often hiden in mines.
Other times, arts work werw founded in train, other times in incredible places, like castles in the Alps.
The monuments men founded in this places a lot of masterpieces, but when thr Fuhrer become aware he had lost the war, he launced the Nerone Operation, which consisted of the distruction of all works of art.
The monument men continued thei work until 1952. Edsel argues that more than five milion of stolen items were rescued. The most important are Astronomer Vermeer, The Night Watch of Rembrandt, The Lady with a Ermine and Madonna of Michelangelo.
Despite the admirabe work of these men, a lot of masterpieces have been lost, or burned or have not been founded yet.
I hope this article has intigued and asppasionated you!



15 commenti:

  1. Assolutamente da vedere:)
    Www.thewalkingfashion.com

    RispondiElimina
  2. Grazie del consiglio! Mi hai fatto venir voglia di andarlo a vedere!!
    Un abbraccio,
    Diana

    New post on www.thespirald.com

    RispondiElimina
  3. Un film da vedere...grazie per la recensione.
    Buona domenica. :-)

    RispondiElimina
  4. anche io sono curiosissima di vederlo! adoro Bastardi Senza Gloria e spero tanto sia sullo stesso filone...
    Chiara
    ♡EFFENSHION…essence † fashion

    RispondiElimina
  5. Sono curiosa di andarlo a vedere dicono che sia bellissimo!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  6. Non l'ho ancora visto ma sembra proprio un bel film!

    Worst outfits of MB Fashion Week on lowbudget-lowcost Fashion Blog

    RispondiElimina
  7. sono appena tornata dal cinima!....mi è piaciuto tantissimo questo film, mi ha emozionato vedere salve tante opere uniche e meravigliose e mi ha incavolato, per essere eleganti, vederne altre distrutte per l'egosimo, il fanantismo, la pazzia umana.....certe cose non dovranno mai più succedere!
    baci Gi.
    new post
    http://f-lover-fashion-blog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. volevo andare a vederlo... nei prossimi giorni
    unconventionalsecrets.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. BELLO!! Ora voglio andare a vederlo!

    Eva e Valentina

    WalkOnTheShinySide.com

    RispondiElimina
  10. Anche io volevo andarlo a vedere!!!!
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
  11. quasi quasi anch'io ;)

    http://thefashionprincessblog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. Bello! Ora voglio andare a vederlo!!!

    Love,
    FASHIONHYPNOTISED

    RispondiElimina
  13. Voglio andarlo a vedere assolutamente!!
    Baci
    Laura

    http://www.pursesandi.net/

    RispondiElimina